Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Fondamenti e didattica delle Scienze Naturali - Laboratorio itinerante SN21/TO8 (CARETTO, TONON e PERAZZONE) Walking hills: camminare come pratica educativa

Oggetto:

TO8 (I'iscrizione è aperta anche agli studenti della sede di Savigliano)

Oggetto:

Anno accademico 2020/2021

Codice dell'attività didattica
FIL0058
Docenti
Prof. Marco Davide Tonon (Esercitatore)
Andrea Caretto (Titolare del corso)
Insegnamento integrato
Corso di studi
Laurea in Scienze della Formazione Primaria - N. O. (D.M. 249/2010)
Anno
3° anno
Periodo didattico
Secondo semestre
Tipologia
Caratterizzante
Crediti/Valenza
1
SSD dell'attività didattica
BIO/07 - ecologia
Modalità di erogazione
Tradizionale
Lingua di insegnamento
Italiano
Modalità di frequenza
Obbligatoria
Tipologia d'esame
Prova pratica
Prerequisiti
Sono richiesti ai partecipanti un abbigliamento sportivo e consono a un trekking sul terreno (vestiario adeguato e impermeabile, scarpe da trekking, sacchetti per la raccolta dei materiali, zainetto, quaderno appunti, …), buone condizioni fisiche e una gran voglia di “mettersi in gioco”.
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il laboratorio itinerante offre la possibilità ai frequentanti di fare un'esperienza di contatto diretto con l'ambiente naturale collinare, sia per quanto riguarda gli aspetti cognitivi, sia per quelli inerenti le sfere affettivo-relazionale e psico-motoria. Obiettivo principale è quello di esplorare gli elementi costitutivi dei territori attraversati camminando e coglierne la complessità delle relazioni. Attraverso lo stage residenziale si potranno sperimentare attività sul terreno, focalizzate sulla percezione sensoriale delle caratteristiche dell'ambiente, dalla raccolta alla realizzazione di carte tematiche e manufatti.

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Il laboratorio si prefigge di favorire un apprendimento significativo, lavorando contemporaneamente su tre sfere: quella cognitiva (apprendere nuovi concetti delle scienze naturali con la pratica), quella psico-motoria (imparare a muoversi in un contesto naturale vario e non strutturato) e quella emotivo-affettiva (generando emozioni positive nei confronti dell'ambiente naturale e stimolando relazioni empatiche tra i partecipanti).

Oggetto:

Modalità di insegnamento

Attività didattica in presenza ed escursioni di gruppo sul territorio.

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Attraverso discussioni di gruppo si verificheranno qualitativamente le competenze apprese attraverso le esperienze dirette in natura e la loro trasposizione in un contesto scolastico di scuola primaria e dell'infanzia.

Oggetto:

Attività di supporto

-

Oggetto:

Programma

Il laboratorio offre la possibilità ai frequentanti di avere una esperienza di contatto diretto con l'ambiente, sia per quanto riguarda gli aspetti cognitivi, sia per quelli inerenti le sfere affettivo-relazionale e psico-motoria. I partecipanti sono invitati a condividere due giorni di cammino (per un totale di circa 25-30 km) attraverso due percorsi ad anello che dalla città salgono sulle colline circostanti del torinese e del Monferrato. Il Camminare costituisce l’attività centrale del laboratorio, un camminare inteso come pratica estetica, che consentirà ai partecipanti di entrare in una relazione fisica, intima, con i luoghi e il paesaggio. L’intenzione principale è quella di dare valore a quelle forme di conoscenza che passano attraverso i sensi, al tempo lento, all’osservazione e all’attenzione al mondo.  La pratica del camminare consente di andare oltre la modalità di trasmissione unidirezionale di informazioni, tipica delle pratiche educative tradizionali. Qui si tratta di prestare attenzione alle cose, piuttosto che acquisire la conoscenza che ci assolve dal bisogno di farlo; sull’esporsi rispetto all’essere immunizzati. Si intende sperimentare un modello educativo alternativo, che fa riferimento al significato originario latino del termine “educare”, dall’intensivo di educĕretrarre fuori’, far venire fuori ciò che è dentro, che, come suggerisce Jan Masschelein, è qui inteso anche e soprattutto nel senso di condurre a far esperienza fuori, nel mondo. Il camminatore procede privo di protezioni, a contatto diretto con luoghi, persone e altri organismi, completamente esposto all’ambiente.

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

-



Oggetto:

Note

Numero massimo di partecipanti: 25 studenti

CALENDARIO

II SEMESTRE - Maggio 2021

  • Venerdì 21 maggio 2021 (9.30-17.30) - Escursione itinerante ad anello sulla Collina di Torino.
  • Sabato 22 maggio 2021 (9.30-17.30) - Escursione itinerante ad anello nel Monferrato occidentale.

Sono a carico dello studente i costi di trasferimento (A/R) dall’Università ai luoghi di ritrovo per la partenza dei due itinerari.

Oggetto:
Ultimo aggiornamento: 10/02/2021 15:51