Logo unito Logo Facoltà di Dipartimento di Filosofia e Scienze della Educazione web.scienzeumanistiche@unito.it
Tel: 0116703396
Corso di laurea magistrale in scienze della Formazione Primaria
 Corsi di insegnamento: Tecniche di osservazione del comportamento infantile Logout
 

Tecniche di osservazione del comportamento infantile

 

TECHNICAL OBSERVATION OF CHILD ACTION

Codice attività didattica SCF0518 - 5 cfu
Docenti Dott. Claudio Longobardi (Titolare del corso)
Francesca Gastaldi (Esercitatore)
Corso di studio Laurea in Scienze della Formazione Primaria - N. O. (D.M. 249/2010)
Anno 3° anno
Periodo didattico Primo semestre
Tipologia Di base
Crediti/Valenza 4 + 1
SSD attività didattica M-PSI/04 - psicologia dello sviluppo e psicologia dell'educazione
Erogazione Tradizionale
Lingua Italiano
Frequenza Facoltativa
Tipologia esame Orale
 
 

Avvisi

Laboratori Tecniche di osservazione del Comportamento infantile Orario e info Corso Tecniche di Osservazione (V.O.) Tecniche di osservazione del comportamento infantile V.O., secondo indirizzo di laurea
 

Obiettivi formativi

  • Italiano
  • English
Condizione necessaria per assicurare un buon apprendimento è la conoscenza, da parte dello studente, relativa ai processi di sviluppo secondo le varie impostazioni e ai modelli considerati nel percorso di base. Particolare importanza assumono le conoscenze teoriche elaborate dalla psicologia dell’educazione e dalla psicopatologia dello sviluppo. Necessarie, infine, si rivelano le conoscenze dei metodi osservativi e della deontologia legata all’applicazione del metodo osservativo. a. Lo studente deve conoscere i principali nodi teorici e metodologici più attuali dei modelli di sviluppo nel ciclo di vitale dell’individuo. Deve inoltre, conoscere gli aspetti di continuità e discontinuità che caratterizzano lo sviluppo legati, in particolar modo all’infanzia e alla fanciullezza. b. Lo studente deve essere in grado di utilizzare le metodologie e gli strumenti più idonei per individuare gli elementi atipici dello sviluppo e valutarne il danno psichico in modo da saper progettare adeguati interventi osservatvi. c. Lo studente deve dimostrare buone capacità comunicative e di elaborazione delle competenze acquisite coniugandole con le caratteristiche della varietà del fenomeno e con le risorse della realtà operativa. Deve inoltre essere in grado di riflettere sul proprio comportamento professionale in termini di utilizzo dei principi etici e saper comunicare con i diversi professionisti della salute.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

  • italiano
  • English
Il corso prevede la possibilità di partecipare ad una prova finale scritta (esonero) la cui valutazione potrà, a scelta dello studente, essere considerata parte dell’esame finale. L’accertamento della preparazione tuttavia, avverrà in forma orale, in cui lo studente dovrà dimostrare una preparazione coerente con l’eventuale esito positivo dell’esonero e coerente con gli obiettivi del corso. In sintesi, gli studenti devono dimostrare di aver sviluppato le conoscenze utili, le abilità comunicative e le capacità di apprendimento che costituiscono il fondamento del sapere utile per continuare, con un sufficiente livello di autonomia, gli studi successivi. Particolare rilievo sarà dato all’abilità dello studente di saper:

a) comprendere i punti di contatto, di sviluppo o di contrasto esistenti nelle varie teorie;

b) analizzare in modo critico gli indicatori comportamentali tipici e atipici dello sviluppo, sapendo interpretare dati empirici spesso contrastanti;

c) comprendere i testi scritti dei vari professionisti in un’ottica interdisciplinare.

Per la verifica dell’apprendimento i due commissari assegneranno, in modo indipendente e su una scheda predisposta in base agli obiettivi del corso, un voto per ogni voce. Dal confronto dei risultati si giungerà a un voto finale unanime, evidenziando allo studente i punti di criticità della sua preparazione.

 

Programma

  • italiano
  • English
Il corso si propone di fornire agli studenti le competenze teoriche e metodologiche per analizzare l’osservazione del comportamento infantile come strumento di valutazione e di progettazione dell’attività educativa e didattica. In particolare verranno affrontati i seguenti temi:

Metodi e modelli di osservazione nel contesto

L’osservazione per l’acquisizione delle conoscenze

Progettazione di indagini osservative di carattere scientifico

Costruzione di checklist per la valutazione

 

Testi consigliati e bibliografia

C. Longobardi (2012), Tecniche di osservazione del comportamento infantile. Manuale per le scienze della Formazione, Utet Libreria, Torino.

L. Czerwinsky Domenis (2004), Osservare, Trento Erickson.

 

Note

Nuovo Ordinamento (D.M. 249/2010)

Bibliografia per gli studenti in mobilità internazionale e modalità di accertamento dell’apprendimento.

Articoli tratti da riviste internazionali.

L’accertamento avverrà in lingua italiana o in lingua inglese.

L’accertamento della preparazione degli studenti in mobilità internazionale è costituito da un colloquio orale sui testi indicati.

Lingua in cui è erogato l’insegnamento: italiano

Metodi didattici

Lezione frontale

Lezione partecipata

Discussione di casi con riferimento ai costrutti teorici degli autori studiati.

 

Orario lezioniV

GiorniOreAula
Martedì8:00 - 11:00
Mercoledì8:00 - 11:00
Lezioni: dal 24/09/2013

Nota: A decorrere dal 25/09/2013 aula di lezione: Sala Lauree ex Lettere.
Dal 01/10/2013 e fino a fine modulo, aula di lezione: Sala Lauree ex Giurisprudenza


Registrazione Green Attiva
 

Materiale didattico

Test online

Vai a Moodle

Visita i forum

Registrati al corso

Studenti registrati

Ultimo aggiornamento: 14/04/2014 12:17
HOMEDuplica il recordPSSH   http://woda.sourceforge.net/